Il Forum UNI-CIG 2019

L’appuntamento da non perdere che si conferma come punto di riferimento per tutti gli operatori del settore per dibattere su un tema sempre più attuale: la centralità del Sistema Multigas, realtà non solo nazionale, che con l’aiuto delle tecnologie innovative e della ricerca sistemica, offre soluzioni intelligenti al cammino di decarbonizzazione.

SCENARIO E PROSPETTIVE
Nella scorsa edizione del Forum l’attenzione della comunità energetica si era focalizzata sulla quasi contemporanea emissione della Strategia Energetica Nazionale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico; quest’anno, facendo un passo avanti nella programmazione strategica energetica, è invece caratterizzato dalla pubblicazione del Piano Nazionale Integrato Energia Clima, che il Governo ha inviato a gennaio a Bruxelles quale proposta italiana per l’attuazione degli obiettivi di riduzione di emissioni di CO2 in ottica di decarbonizzazione energetica al 2030 stabiliti dall’Accordo di Parigi.

Il Piano è una proposta, conforme al Regolamento del Parlamento e del Consiglio 2016/0375, e pertanto sottoposto ad inchiesta pubblica.
La presentazione definitiva è prevista per fine 2019 a Bruxelles, in cui ogni Paese secondo i principi della nuova governance europea esporrà il proprio piano nel frame comunitario dei tre obiettivi primari da raggiungere: produzione di energia da rinnovabili al 32%, riduzione dei gas serra del 43%, efficienza energetica con riduzione dei consumi del 43%.

Su questo basilare approccio programmatico si è aperto un ampio dibattito e sono avvenute già numerose audizioni in cui si sono registrate critiche ma anche apprezzamenti.

Nella sessione di apertura del Forum UNI CIG vi sarà modo di ascoltare la voce delle istituzioni sul tema ma anche quella dei principali attori del mercato.
Al centro il Sistema Multi Gas, ormai realtà non solo nazionale, che con l’aiuto delle tecnologie innovative e della ricerca sistemica, offre soluzioni intelligenti al cammino di decarbonizzazione intrapreso; SynGas, biometano, bioGNL, H2NG, H2 giocheranno nei prossimi anni a partire da oggi un ruolo essenziale per lo stoccaggio dell’elettricita’ in eccesso da FER, riduzione della componente di GN fossile nazionale a fronte di immissione in rete di gas naturali verdi.

La ricerca nel settore gas ha però bisogno di una regia, di un miglior coordinamento onde divenire davvero sistemica e garantire il coupling energetico dei due grandi sistemi, elettrico e gas.

Il Forum UNI CIG vuole entrare più operativamente in questo tema, proponendo costruttivamente scenari fattibili di un Hub della ricerca gas da attuarsi con gli strumenti esistenti che le Istituzioni possono attivare anche per il gas e con l’aiuto degli stakeholders pubblici e privati già operativi con progetti di grande interesse ma scollegati tra loro.

L’EVOLUZIONE NORMATIVA
Questo scenario pone già da tempo problematiche di natura tecnica sulle quali la normazione nazionale ed europea è sempre più attiva.
Compatibilità qualitativa dei nuovi gas rispetto al GN, sicurezza nell’immissione degli stessi nei sistemi di trasporto, stoccaggio e distribuzione, odorizzabilita’, telemisura e telegestione, cyber security anche per i nuovi gas sono temi in cui gli enti normatori europei stanno lavorando nel revisionare e adattare il set normativo che dovrà sostenere ed efficientare lo sviluppo industriale.

Ma anche l’utilizzazione dei gas deve accelerare sulla via dei nuovi gas compreso l’idrogeno. La UNI EN 437, norma base per la certificazione degli apparecchi a gas che definisce le loro prestazioni in funzione delle famiglie di GN che li alimentano, deve rapidamente allargare tale spettro di alimentazioni al mix idrogeno-GN.

IL RUOLO DEL CIG
Sulla base delle significative esperienze maturate dal CIG grazie ai presidi a livello nazionale e internazionale dei tavoli tecnici responsabili per l’analisi di queste problematiche e per la predisposizione delle conseguenti norme tecniche, il Forum UNI-CIG 2019 farà il punto sullo stato dell’arte e sui prevedibili sviluppi del sistema integrato Multi-gas, nei suoi vari aspetti rilevanti.

A questo importante focus normativo si aggiungerà quest’anno uno spazio dedicato alla ricerca e innovazione tecnologica dedicata ai nuovi gas.

I TEMI DEL FORUM
Il programma dell’edizione 2019 del Forum UNI-CIG affronterà quindi argomenti importanti e di attualità attinenti il raggiungimento dei target di politica ambientale fissati, concentrandosi sulla inter-fuel integration.

Anche il ruolo centrale dei sistemi di comunicazione dati e i processi di digitalizzazione dei sistemi gas in chiave di integrazione con il mondo delle smart grid e smart cities sarà approfondito con interventi di operatori leader.
Non mancherà il punto sulla cyber security e la gestione dei big data, a valle della pubblicazione del decreto di attuazione della Direttiva NIS, in gazzetta ufficiale il 9 giugno 2018 ed entrato in vigore dal 26 giugno dello stesso anno.

Il Decreto conferma che anche il settore energia rientra nell’ambito di applicazione e prevede l’adozione di una strategia nazionale di sicurezza cibernetica da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri. La strategia dovrà prevedere in particolare le misure di preparazione, risposta e recupero dei servizi a seguito di incidenti informatici, la definizione di un piano di valutazione dei rischi informatici e programmi di formazione e sensibilizzazione in materia di sicurezza informatica.

La Sicurezza nell’utilizzo dei gas avrà un suo momento dedicato, in cui novità legislative, normative aggiornate e nuovi progetti di innovazione in atto nel settore domestico verranno presentati e dibattuti.
Verrà dato spazio all’importante tassello della valutazione della conformità, intermedio tra norme – prassi di riferimento e qualificazione – certificazione, con focus sulle professionalità e competenze degli operatori, essenziali per eseguire in sicurezza e qualità le attività oggi più complesse del passato per via del maggior peso in esse delle componenti IT e dell’aumentata competitività del mercato, anche nella distribuzione del gas.

Come già detto, la Ricerca e lo Sviluppo di tipo generale e strategico sarà oggetto di presentazioni e approfondimenti anche metodologici, toccando tutti i più attuali argomenti relativi al biometano, bioGNL, SynGas, H2NG, H2, per la generazione di potenza, la climatizzazione, la mobilità sostenibile.

Novità di questa edizione 2019 sarà la Tavola Rotonda di conclusione, in cui si cercherà con l’aiuto delle personalità e degli esperti del mondo dell’energia di mettere a disposizione della platea e di chi seguirà il FORUM attraverso la multimedialità, posizioni concrete e affidabili che rispondano alle tante domande che da più parti, dalla politica alla società civile tutta, vengono poste sul ruolo del sistema Multi-Gas.

Direzione Generale CIG

Scarica il documento