16 maggio 2018

Il prossimo recepimento della Direttiva NIS e l’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla privacy (GDPR) rappresentano nuove sfide e opportunità per il settore del gas

 
Gli scorsi 8 e 9 maggio le Commissioni Speciali istituite dal Parlamento per l’esame dei provvedimenti di legge urgenti proposti dal Governo hanno dato parere favorevole, con alcune condizioni, allo schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva europea 2016/1148 – Misure per un livello comune elevato di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell’Unione.
 
Il Governo deve ora dare seguito alle osservazioni di Camera e Senato e poi lo schema di decreto sarà approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri per diventare legge.
 
Lo stesso provvedimento (relativo alla “NIS” Network and Information Security) prevede però altri importanti passaggi normativi per arrivare alla definitiva stabilizzazione della nuova strategia per la sicurezza cibernetica nazionale. La NIS per la prima volta affronta specificamente le problematiche cyber delle “infrastrutture essenziali“ del Paese. Tra queste al primo posto l’energia (a seguire i trasporti, le banche, le borse valori, la sanità, la distribuzione dell’acqua e le infrastrutture digitali).
 
Entro il 9 novembre 2018 il Ministero dello sviluppo economico (Autorità competente NIS per l’energia) dovrà definire le società tenute a garantire la sicurezza cibernetica dei servizi forniti e obbligate a comunicare gli incidenti occorsi.
 
Il Forum CIG sarà occasione di informazione sul testo definitivo della NIS, discussione sull’analisi e applicazione dei criteri per l’identificazione degli operatori di servizi essenziali nel settore del gas, presentazione di casi reali applicativi e approfondimento dell’impatto correlato al nuovo Regolamento Europeo sulla privacy.
 
A chi interessa

Aziende di:

    • Trasporto, distribuzione e vendita gas, elettricità, acqua, calore, rifiuti, ICT e Telecomunicazioni
    • Utilizzazione Fabbricanti di accessori, componenti e strumenti
      – Aziende costruttrici di impianti
      – Progettisti, consulenti aziendali
      – Istituzioni varie

 
Scarica il documento